A Parigi

Home per le stelle, e il cielo al di sotto,
Terreno in stato confusionale a sé.
In una grande e gioiosa Parigi
Tutti lo stesso desiderio segreto.

viali sera rumorosi,
L'ultimo raggio dell'alba sbiadito,
ovunque, ovunque tutte le coppie, vapore,
Le labbra tremanti e gli occhi audaci.

Sono qui da solo. Con il tronco di un castagno
Cling testa così dolce!
E nel mio cuore piange versi Rostand
come ci, a lasciare Mosca.

Parigi di notte mi è estraneo e miserabile,
Più costoso rispetto al vecchio cuore del delirio!
Sto andando a casa, c'è violette tristezza
E qualcuno è affettuoso ritratto.

C'è qualcuno sguardo triste e fraterna.
C'è un profilo delicato sulla parete.
Rostand e il martire Reichstadt
e Sara – Tutto entrare in un sogno!

In una grande e gioiosa Parigi
Io sogno di erba, nuvole,
E poi ridere, e ombra più vicino,
E il dolore è profondo come prima.

Parigi, giugno 1909

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Marina Cvetaeva
Aggiungi un commento