La nostra camera

I tranquillamente sussurrai sala sera
tono di rimprovero, babysitting amorevolmente:
– “Perché vagare intorno alla casa, piace
Solo al mattino provenienti dalla stazione?

mucchio disordinato di cose sparse,
vista, come spettinato note polverose!
Anche se, come prima di inchinarsi look che nella finestra,
Ma i passi più nitide dimensionale.

In questa casa dormiente che ti piace uno sconosciuto,
Come un ospite triste, senza il potere al piacere.
Nessuno si incontrano risata eccitata,
Nessuno è triste, vedere.

Molte donne hanno visto in una lunga vita ho,
– In questa casa di farina, Ahimè, non a caso! –
Io in ottobre sera segreti pesanti
Non uno confidato, bramosia.

oh, Non paura di me, Non resistere ostinatamente:
Come la sala attenzione centenario ogni!
Dimmi tutto, tutto sommato una
Sono tua madre da solo.

Seguo te occhio vigile,
Sfogarsi storia neskoro!
Perché non è con te, che bello, con il quale
Avete mai sognato di qui il prossimo?”

– “Per le anime coraggiose, facitori unica passione Velenje,
ha accelerato via, nel mio, non in attesa di alta marea.
Ho sera decisiva temeva,
questi farina – la mia redenzione.

Questo ritardo mi rimprovero anima legato,
Come un traditore la gettò sulla paglia,
E ora sono vagare senza cuore in giro per casa,
Come se la mattina è venuto alla stazione”.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Marina Cvetaeva
Aggiungi un commento