tradurre in:
portale poeta: Marina Cvetaeva
leggere qui di seguito: incidente supom

– “per lo zio, per zia, per la mamma, papa…”
– “Per Kutikov Bozhenka gamba guarita…”
– “Non si può indulgere, non deve, mia avvenente!..”
(Io voglio piangere per la rabbia Sergei.)
– “Non piangere, e tre, salterà sui piedi”.
ma più tardi: Seryozhenka primogenito – piange!
Gemo e gemere zia, l'amor del nipote
zio plodding getta notebook,
Padre addolorato: dramma familiare!
preoccupato lì, davanti allo specchio, madre…
– “bene, bambinaia, ulteriormente! Cosa stai aspettando?”
– “per papa, per la mamma, per lo zio, per zia…”

I più letti poesie Cvetaeva:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)

lascia un commento