tradurre in:
portale poeta: Marina Cvetaeva
leggere qui di seguito: Filiale della Palestina - Lermontov

Ditemi, ramo Palestina:
Dove sei cresciuto, dove è in fiore?
alcune colline, qualche valle
È decorazione era?

Lee acque pure del Giordano
fascio Est si accarezzati,
Notte se il vento nelle montagne del Libano
È con rabbia col pizzo?

Eh preghiera lettura tranquilla
O cantare vecchie canzoni,
Quando i vostri fogli tessevano
i bambini poveri Soliman?1

E palme che eh ancora vivo?
Tutti gli stessi eh esche nella calura estiva
Lei passante nel deserto
testa a foglie decidue?

O nella separazione desolata
lei sbiadito, proprio come te,
E la polvere terrena cade avidamente
Su fogli ingialliti?..

dire: mano nabozhnoy
Chi ti ha portato in questa terra?
Triste è spesso su di te?
Tenere traccia di voi lacrime amare?

Ile, Dio rati miglior guerriero,
era, con la fronte nuvole,
Come si fa, sempre degni del cielo
Di fronte a persone e divinità?..

Cura del segreto memorizzato
Prima che l'icona della dorata
ti trovi, del ramo di Gerusalemme,
Santuari corretto temporali!

crepuscolo trasparente, lampade fascio,
Arca e la croce, un simbolo della Santa ...
Tutto è pieno di pace e di gioia
Intorno a voi e sopra di voi.

I più letti poesie Cvetaeva:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)

lascia un commento