tradurre in:
portale poeta: Marina Cvetaeva
leggere qui di seguito: Risposta - Pushkin

Ho imparato, oh mio oracolo!
variegatura Non fantasia
CuX nepodpisannыh caracul,
Ma la nitidezza di divertimento,
Ma gli applausi dei malvagi,
Ma il male beffa
E recriminazioni ... così sbagliato,
E questo fascino del vivere.
Con involontaria malinconia, con ammirazione
Ti ho riletto
E ho pianto per l'impazienza:
E 'il momento! a Mosca, oggi a Mosca!
Qui la città prim, ottuso,
Qui il discorso - di ghiaccio, Cuore - granito;
Non c'è una frivolezza carino
la nostra musica, il nostro fresco, né Harith.

I più letti poesie Cvetaeva:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)

lascia un commento