tradurre in:
portale poeta: Marina Cvetaeva
leggere qui di seguito: un'altra preghiera

Anche in questo caso, prima di te io piego le ginocchia,
In vista lontana del tuo stellato corona.
Dammi la comprensione, Cristo, che non solo tutte le ombre,
Dammi un abbraccio nessuna ombra, infine!

Sono esausto da questi lunghi giorni
senza cura, senza obiettivi, sempre nel buio…
Si può amare l'ombra, ma se le ombre vivono
Diciotto anni sulla terra?

E cantano perché, e scrivere, che la felicità prima!
Fiorire con tutta la sua anima al tifo, tutto!
Ma non è vero eh: Dopo tutto, la felicità non è, E 'triste?
Oltre ai morti, perché nessun amici?

Dopo tutto, a partire dall'inizio di fede ardente inoyu
Al riparo dal mondo, nel deserto con affetto,?
no, non è necessario sorriso, minato al prezzo
Profanazione di santuari più alti.

Non ho piacere a costo di umiliazione.
Non ho bisogno di amore! Sono triste – Non di lei.
Dammi la tua anima, salvatore, pagare – solo ombre
In un regno tranquilla di ombre amati.

Mosca, autunno, 1910

I più letti poesie Cvetaeva:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)

lascia un commento